Yamaha XJR 1300 è un’icona delle due ruote, con una personalità dura e pura che non ha avuto confronti negli ultimi 20 anni. Nel 2015 XJR ritorna, e si evolve senza allontanarsi però dalle sue origini “Japanese Performance Classic“, con linee pulite e piene di carattere, e un cuore eccezionale: il motore raffreddato ad aria con la cilindrata più elevata. Yamaha XJR 2015 è una delle protagoniste nella gamma Sport Classic e mantiene fede alla promessa di Yamaha: costruire moto magnifiche da vedere e divertenti da guidare, ispirate dal passato ma create per il futuro.
Negli ultimi cinque anni Yamaha ha lavorato fianco a fianco con alcuni dei più talentuosi bike maker del mondo, una collaborazione che ha portato alla creazione di diverse moto special, modelli unici che hanno preso il nome di “Yard Built“. La condivisione di questa esperienza è stata la fonte d’ispirazione per lo sviluppo di modelli di serie, e Yamaha ha iniziato a incorporare nelle proprie moto elementi di design custom.

Grandi collaborazioni

Collaborazioni con costruttori come Wrenchmonkees e DEUS Ex Machina hanno influenzato in modo significativo lo sviluppo di nuove linee, e l’amicizia con Keino, che ha svelato di recente la sua versione di XJR1300, con il nome “Rhapsody in Blue“, è stato un ulteriore contributo che ha ispirato lo sviluppo del nuovo modello.
Dopo il successo di XV950, lanciata l’anno scorso, la nuova XJR1300 è infatti un’altra moto Yamaha che sembra nata per essere customizzata, già dotata di elementi stilistici realizzati con i materiali più evoluti e pregiati, che rimane distante dal concetto di “serie”. Serbatoio filante e compatto, monosella e scarico verniciato in nero
Lo snello serbatoio e la monosella si ispirano al mondo racing e rendono più impressionante il muscoloso motore raffreddato ad aria. Il minaccioso scarico 4 in 2 in 1 è equipaggiato con un nuovo terminale di colore nero, per un look unico. Il codone ridotto all’osso, insieme al serbatoio più stretto, rendono la silhouette della nuova XJR ancora più compatta e muscolosa.
Gli altri componenti “custom” come il carter laterale in alluminio spazzolato con inserti in maglia che simulano un filtro, sono un tributo alle derivate di serie da competizione degli anni ’70, mentre il manubrio a sezione conica e il faro compatto esaltano l’immagine “palestrata” della moto.

Il 4 cilindri migliore

Il potente ed affidabile 4 cilindri DOHC raffreddato ad aria è fissato al telaio a doppia culla in acciaio con un sistema di montaggio intelligente, progettato per deviare le vibrazioni ed eroga una potenza di ben 98 Cv e una coppia di 108 Nm.
La guida è confortevole anche grazie agli steli antiattrito DLC della forcella (Diamond-like Carbon), mentre sul retrotreno agiscono due ammortizzatori Ohlins, di serie.
Il serbatoio da 14,5 litri è stato completamente ridisegnato con un design più affilato per esaltare la massa del motore a vista, il manubrio è più largo e più vicino al pilota, per una posizione in sella più eretta, che permette una guida più istintiva e grintosa. La nuova Yamaha XJR1300 m.y 2015 sarà disponibile nelle colorazioni Matt Grey, Power Blu e Midnight Black, al prezzo di 10.390 euro f.c.