Interessante progetto di un gruppo di studenti del Corso di “Gestione delle Imprese e Marketing”  dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, che hanno effettuato uno studio sulla Casa motociclistica  veneta Borile.

E’ stato effettuato un cortometraggio che illustra il processo di realizzazione delle moto Borile in relazione alla storia dell’azienda, dal suggestivo titolo “Una meraviglia di suoni e cromatismi”. Questo lavoro è scaturito dal confronto degli studenti con gli imprenditori e gli operatori impegnati nella realtà produttiva, in modo da descriverne l’attuale dinamica gestionale.

Perchè proprio Borile? La scelta è stata spiegata con queste parole: “Questa realtà ci ha subito incuriosito perché è un’azienda artigianale con una forte impronta manageriale”; a tal proposito sono stati intervistati il presidente, Umberto Borile, Alberto Bassi, amministratore delegato, Carlo Bassi, imprenditore e socio e Gian Maria Vedovato, dipendente di Borile Motorcycles.

Il cortometraggio coinvolge tutta la storia della factory padovana sin dalla nascita, nel 1988 in un contesto artigianale, fino ai giorni nostri, ed in particolare dal 2010, anno in cui l’azienda conosce un vero sviluppo indistriale grazie alle competenze manageriali della famiglia Bassi. Particolare interesse è stato posto sui tre pietre miliari, ovvero la creazione della prima rete di vendita Borile nel 2011, il successo del modello “Multiuso” del 2012e lo sbocco sui mercati internazionali nel 2013.