Oggi ricca giornata di motociclismo, in concomitanza con la MotoGP di Misano si è svolta la gara SBK ad Istanbul, in Turchia, che ha riservato delle sorprese.

In Gara1 Sykes conferma la prima posizione dopo il via, inseguito da uno scattante Eugene Laverty, facendo tandem per undici giri, quando lo stesso Laverty rompe gli indugi e passa Sykes, che non riuscirà ad opporre resistenza e a ricucire lo strappo. Non è da escludersi anche che Sykes abbia optato per una condotta prudente, avendo il principale inseguitore, Guintoli, alle spalle, e quindi trovandosi avvantaggiato in ottica mondiale. Condotta talmente conservativa da portarlo a perdere il secondo posto in favore di Marco Melandri e rischiare l’attacco da parte dello stesso Guintoli…La gara è stata poi movimentata anche da un paio di contatti impropri, fra Giugliano ed Elias e fra Fabrizio e Haslam, fortunatamente nessuno è caduto e si è fatto male, ma abbiamo rischiato di vedere altri piloti farsi male, come troppo spesso sta accadendo nel corso degli ultimi appuntamenti iridati.

La Gara2 ha riproposto lo stesso canovaccio di Gara1, con Sykes a fungere da lepre fino a metà gara e ancora una volta Laverty a passarlo e a condurre la gara in testa fino in fondo. Sykes questa volta sente maggiormente la pressione di Guintoli, diretto inseguitore, e viaggia deciso verso la conquista della seconda piazza, mentre la terza è occupata proprio dal francese dell’Aprilia. Decisamente in calo la performance di Melandri, che a parziale attenuante ha l’essersi trovato invischiato in un gruppetto in lotta, ma l’ottava posizione resta comunque un risultato davvero insoddisfacente.

Con i risultati della giornata odierna, Sykes conferma e rafforza il primato in classifica iridata, pur se con un vantaggio risicatissimo su Guintoli, solo otto punti, quindi ogni minimo errore potrebbe ribaltare facilmente tutto. Da notare che con il doppio successo di oggi, Laverty agguanta e supera Marco Melandri, portandosi a 297 punti contro i 290 dell’italiano. Anche in questo caso niente di irrecuperabile o non modificabile, ma a livello di umore sicuramente per i due piloti qualcosa è cambiato.

photo credit: JaredEarle via photopin cc