Dopo una fase pre-stagionale piuttosto sfortunata per il BMW Motorrad Italia Superbike Team, con l’infortunio di Sylvain Barrier, c’era molta curiosità di vedere all’opera il sostituto Glenn Allerton nella prima gara del Campionato Superbike Evo.

Weekend cominciato non benissimo, a causa di una caduta nelle prove libere, che ha costretto il pilota australiano a partire dalla settima fila, in diciannovesima posizione assoluta in griglia.

In Gara 1, invece, Allerton ha dimostrato carattere e di disporre di una S 1000 RR molto competitiva, tanto da agguantare, con una prestazione grintosa, l’undicesimo posto assoluto, ed il terzo nella categoria Evo.

Meno brillante in Gara 2, a causa del riacutizzarsi del dolore alla mano causato dalla caduta in qualifica, Allerton ha concluso al quindicesimo posto assoluto, quinto dei piloti della classe Evo.

La prestazione di Phillip Island si chiude quindi con un bilancio abbastanza positivo, poichè, nonostante le difficoltà del weekend nella “terra dei canguri”, la squadra e la moto si sono dimostrate pienamente competitive.

Molto soddisfatto Glenn Allerton, che pur a fronte di una mano in condizioni non ottimali e di una temperatura in pista molto alta, ha combattuto fino alla fine; Glenn ha poi rivolto un ringraziamento particolare al BMW Motorrad Italia Superbike Team per l’occasione concessa.

Ricordiamo, infatti, che dalla prossima gara ad Aragon, tornerà in forza il titolare Sylvian Barrier.