Dopo il tremendo weekend di SBK al Ring, arrivano buone notizie dai quadri clinici dei tre piloti che hanno patito le maggiori conseguenze dagli incidenti, ovvero Loris Baz, Jonathan Rea e Leon Camier.

La situazione più complicata è senza dubbio quella di Jonathan Rea, a causa della frattura al femore sinistro, che sicuramente avrà il decorso più lungo; termini certi non ce ne sono, se non che al 100% non sarà presente in occasione del GP di Turchia ad Istanbul; ad ogni modo, per rincuorare i suoi numerosi tifosi, l’intervento chirurgico al quale è stato sottoposto è andato nel migliore dei modi.

Il francese Loris Baz, fratturatosi anch’esso, ma in zona cervicale, ad Istanbul invece dovrebbe esserci; di ritorno a casa ha dichiarato che ovviamente sente ancora dolore ma che le condizioni sono migliorate, a tal punto da pianificare un programma fisioterapico ad hoc per tornare in pista entro l’appuntamento turco.

Leon Camier, il pilota dei tre il cui quadro clinico ha destato da subito meno preoccupazione, trattandosi di una “semplice” contusione al collo, per quanto forte, non ha riscontrato complicazioni. Quasi certamente sarà sulla griglia di partenza in Turchia, benchè non sia stato sciolto il riserbo per valutarne le condizioni al momento opportuno.

photo credit: JaredEarle via photopin cc