En plein per Marc Marquez, che chiude le prove libere del GP di Indianapolis sempre in testa, andando oltretutto ad abbattere il muro del minuto e trentanove secondi, ad un’incollatura dal record della pista appartenente al connazionale Dani Pedrosa.

Si riconferma dopo le ultime prove estremamente positive il pilota tedesco della Honda, Stefan Bradl, che si piazza alle spalle del catalano del Team Repsol.

Chiude il terzetto di testa Cal Crutchlow, evidentemente molto a suo agio su questo tracciato nonostante una caduta, peraltro senza conseguenze, staccato di 6 decimi da Marquez, e che precede l’outsider Alvaro Bautista, classificatosi al quarto posto.

I top driver hanno le polveri bagnate e sono raggruppati fra quinto e settimo posto, dove troviamo nell’ordine Pedrosa, Lorenzo e “Doc” Rossi.

Le ultime tre posizioni della top ten rispecchiano l’andamento delle prime prove, con Smith, Dovizioso ed Hayden.

A differenza di Crutchlow non così bene è andata a Ben Spies, il pilota di casa ha infatti riportato qualche danno ad una spalla dopo una caduta piuttosto rovinosa. Non è ancora dato a sapersi quali conseguenza avrà per la regolare partecipazione del pilota USA a qualifiche e gara.

Prossimi aggiornamenti alla fine della sessione di qualificazione ufficiale.

photo credit: Corentin Foucaut via photopin cc