Ennesimo successo commerciale e tecnico per Pirelli, che con il suo DIABLO™ Supercorsa SP è stata scelta da Honda come fornitrice di primo equipaggiamento per la nuova CBR1000RR Fireblade SP, e più precisamente nelle misure 120/70 ZR17 per l’anteriore e 190/50 ZR17 per il posteriore. La supersport nipponica va quindi ad aggiungersi alla schiera di moto ad alte prestazioni che montano le efficaci gomme italiane, ad esempio BMW HP4, Ducati 1199 e 899 Panigale, Aprilia RSV4 Factory e R, EBR 1190 RS, MV Agusta F4 e Triumph Daytona 675.

DIABLO™ Supercorsa SP è, di fatto, uno pneumatico da corsa riadattato per uso stradale, facendo tesoro dell’esperienza decennale di Pirelli in Superbike, ed a tal proposito risulta redditizio sia nell’uso quotidiano che in pista. Ovviamente visto l’uso misto cui è destinato, la gomma è pensata in funzione sia delle performances, che della durata che delle facilità di guida, grazie alla soluzione bimescola per il posteriore.

Un valido “trucco” tecnologico, denominato EPT (Enhanced Patch Technology) ha permesso di aumentare del 25% la mescola morbida nell’area delle spalle rispetto al “vecchio” DIABLO™ Supercorsa SP, in modo da incrementare il grip e la progressività di reazione. Comportamento evidenziato anche sul bagnato, grazie al disegno del battistrada ad elemento singolo che accresce, allo stesso tempo, l’area di contatto al suolo, il grip e la capacità di drenaggio dell’acqua.

Per poter garantire la coabitazione dell’insieme di queste caratteristiche, si è reso necessario irrigidire la struttura della carcassa attraverso una “fibra ad alto modulo” di derivazione racing, che limita la deformazione dello pneumatico, percepibile soprattutto nell’utilizzo più consono, ovvero quello estremo.