Sicurezza stradale (foto by InfoPhoto), un tema di primaria importanza, soprattutto quando si è a bordo di una due ruote; molto è stato fatto per migliorarla, e molto dovrà ancora essere fatto.

In merito a questa tematica è stata attivata da due anni una collaborazione tra Ospedale Niguarda, con particolare riferimento alla persona del Dott. Osvaldo Chiara, e Dainese, che dall’analisi dei dati quantitativi e qualitativi sull’incidentalità in moto, si pone come obiettivo quello di creare mezzi di protezione sempre più avanzati.

Dalle statistiche sui sinistri in Italia, sono emersi dati che hanno poi dato “disco verde” a dispositivi quali il D-Air® Street (ovvero l’airbag per motociclisti), come conferma anche il presidente di Dainese, Lino Dainese, e che in futuro continueranno a dare indicazioni per la progettazione e lo sviluppo di complementi sempre più efficaci.

Le prossime sfide saranno quelle che porteranno ad una più ampia protezione della parte anteriore e laterale del torace, in qualità di prima causa di infortuni in moto, così come quella di altre parti del corpo, ovvero arti inferiori con attenzione focalizzata principalmente sull’area frontale ed esterna della gamba.