“The dark side of the Japan”. Detta così suona un pò inquietante, il pensiero corre subito ad oscure faide tra samurai che si affrontano a colpi di spade katana e wakizashi…in realtà non si tratta di nulla di tutto ciò, bensì dello slogan forte scelto da Yamaha per introdurre la nuovissima MT-09, la cui presentazione al pubblico avverrà nel mese di ottobre 2013.

Vale quindi la pena di soffermarsi un momento sul perchè della scelta di questo claim da parte della Casa dei Tre Diapason; oltre a costituire un richiamo ad una delle opere di maggior successo dei Pink Floyd (che voglia essere di buon auspicio per i futuri risultati commerciali?), nasconde in sé un significato più profondo, legato sia al Sol Levante che alla stessa Yamaha MT-09: quante sono le sfaccettature culturali e di costume presenti in Giappone, spesso diametralmente opposte ed apparentemente inconciliabili tra di loro, tante sono le caratteristiche antitetiche messe in campo dalla due ruote nipponica.

La MT-09 nasce infatti, in forza della sua configurazione ibrida naked-motard, con lo scopo dichiarato, sempre più avvalorato dalle tendenze di mercato, di garantire all’utilizzatore finale una versatilità assoluta in ogni circostanza, dalla scampagnata ad andatura tranquilla alla giornata passata con il gas spalancato fra i cordoli di un circuito, dal lungo trasferimento autostradale all’impegno di una tortuosa strada di montagna.

Con il nuovo video, intitolato “The dark side of the moon – part II” reso da poco pubblico, la Casa ha voluto illustrare le caratteristiche tecniche che permettono di ottenere un tale comportamento: motore 850cc 3 cilindri capace di erogare 115CV di potenza e 87,5 Nm di coppia motrice, utilizzo dell’albero a croce, possibilità di selezionare 3 differenti settings di erogazione, peso a secco ridotto in 171 kg complessivi.

Yamaha MT-09 sarà disponibile presso le Concessionarie Ufficiali dai primi giorni di ottobre con un prezzo a partire da € 7.890 f.c. per la versione senza ABS.