Honda ha sempre rivestito nel panorama motociclistico mondiale un ruolo di primo piano nell’innovazione tecnologica e nell’introdurre sui propri veicoli, con anticipo, soluzioni all’insegna del progresso (vedi il motore turbo, il sistema V-Tec, ecc).

In questo caso, pur in modo meno eclatante, la Casa di Tokyo sta puntando sul risparmio energetico mediante la riduzione dei consumi di carburante, e lo sta facendo mutuando dal mondo automobilistico la tecnologia dello start&stop; la premiere assoluta c’è stata qualche mese fa con il PCX, adesso viene fatto il bis su uno dei prodotti di maggior successo commerciale, l’SH. Nella fattispecie sull’SH125, che per l’occasione acquisisce la denominazione aggiuntiva di Mode.

In tutto e per tutto uguale nelle caratteristiche allo scooter di partenza, abbondantemente apprezzato per la razionalità e per la sicurezza di guida, questo Mode si arricchisce di nuovi contenuti di serie per incrementare ancor di più la sua appetibilità e la sua fruibilità in un momento non semplice per le vendite, tra i quali parabrezza in policarbonato, il doppio cavalletto ed il paramani. Anche il motore quattro tempi non subisce modifiche al di fuori dell’introduzione dell’S&S, che se da un punto di vista della dinamica nulla aggiunge e nulla toglie, dall’altro permette di ottenere consumi da favola, tanto che l’omologazione parla di una media di 50 km/litro (pur considerando che le omologazioni sono sempre un pò ottimiste, facciamo anche che ne percorra 45, da verificarsi con apposita prova su strada, ma si tratta comunque di dati di eccellenza assoluta.

Da segnalare senza dubbio, anche se di novità non si tratta, della presenza del sistema CBS, abbreviazione di Combined Braking System, che consiste nel ripartire la frenata fra anteriore e posteriore anche se si agisce sulla leva del freno di una sola delle due ruote, in modo da mantenere sempre l’equilibrio e la gestibilità del mezzo.

Il Mode sarà disponibile in tre colori, dai nomi suggestivi (sono lontani i tempi del “grigio topo”…), ovvero Pearl Jasmine White, Poseidon Black Metallic e Pearl Fabulous Pink.

Imminente l’ingresso sul mercato, già dal mese di settembre; prezzo comunicato di € 2.650 f.c., a cui poco e nulla va aggiunto, come già riferito per gli accessori di serie.

photo credit: iambents via photopin cc