Primo grande movimento di mercato fra categorie. Il talentuoso capoclassifica di Moto2, l’inglese Scott Redding ha firmato un contratto di due anni con il Team Gresini per passare in MotoGP, dove troverà in dote la Honda RCV1000R, a partire dalla prossima stagione.

Dopo l’expoit d’esordio di Marc Marquez nella classe regina, è ben evidente come ogni giovane “campioncino” proveniente dalla Moto2 sia visto con un occhio sempre più interessato; è vero, Marquez dispone di una Honda ufficiale, tra l’altro tecnologicamente un passo avanti a tutti con il perfetto cambio seamless, ma Redding ha la possibilità di “farsi le ossa” e ben figurare al fianco di un manager di altissimo livello quale Fausto Gresini.

Da parte sua Gresini stesso non nasconde una buona dose di entusiasmo per il neo-acquisto, evidenziando le “eccellenti doti e qualità” di Redding; Gresini, da ex-pilota, elogia del giovane inglese “il suo stile di guida ed il suo approccio alle gare”

A sua volta al settimo cielo Scott Redding, che si definisce ”impaziente di iniziare questa nuova avventura in MotoGP la prossima stagione”. Il ragazzo mantiene però i piedi per terra, come si evince dalle sue parole: “In sella alla nuova Honda RCV1000R mi confronterò con i migliori piloti del mondo e so già che mi aspetta un duro periodo di apprendimento. Per questo era importantissimo fare il passaggio di categoria con un team esperto”, e ancora, con la doverosa riconoscenza verso chi l’ha fatto crescere: “il mio obiettivo é vincere il Campionato del Mondo Moto2 per Marc van der Straten, senza il suo supporto di questi ultimi 4 anni sarebbe stato impossibile avere l’opportunità si arrivare fino alla MotoGP”.

Squadra compatta, team leader esperto, moto competitiva e giovane pilota talentuoso e maturo costituiscono ottime premesse per una stagione 2014 fra i protagonisti indiscussi.

photo credit: JaredEarle via photopin cc