Campionato mondiale Moto3 riaperto dopo la gara di Aragon; gara dopo gara il leader della classifica iridata, Luis Salom, sta dilapidando il proprio vantaggio e viene messo sotto pressione dai connazionali Alex Rins e Maverick Vinales.

Proprio Rins, partito dalla pole in sella alla propria KTM, si aggiudica la gara di casa, precedendo Vinales e il piccolo Marquez, Alex; il capoclassifica Salom invece si deve accontentare della quarta piazza. Ciò significa che in classifica generale Salom ha ora solamente nove punti di vantaggio su Rins e dodici su Vinales.

Già dal primo giro si definisce il leit-motiv della gara, con Rins, Vinales e Marquez che prendono velocemente il comando delle operazioni, insieme all’outsider Phillip Oettl, che però riesce a reggere per breve tempo il ritmo del trio iberico; giro dopo giro la battaglia si fa sempre più avvincente, con cambi di posizione a ripetizione, ed un Salom che fatica rimanendo alle spalle di Oettl.

Il canovaccio si protrae così per buona parte della corsa, fintanto che Marquez “alza bandiera bianca” non riuscendo a tenere il passo di Vinales, che mantiene a lungo il primo posto, e di Rins, che adotta una tattica attendista. Alle spalle dei primi tre si crea un gruppetto che lotta per la quarta posizione, composto da Oettl, Salom e Miguel Oliveira, dove sembra poter prevalere il primo.

Nelle retrovie intanto Romano Fenati da spettacolo, recuperando posizioni su posizioni, installandosi all’ottavo posto, invertendo un pò la tendenza di stagione che ha visto il nostro portacolori piuttosto spento.

La gara si accende maggiormente nella seconda parte, quando Salom riesce finalmente a superare Oettl, guadagnando così la quarta piazza, pur non riuscendo a distanziare gli inseguitori.

L’ultimo giro è ricco di emozioni, e conferma proprio la strategia di attesa adottata da Alex Rins, che non solo passa perentoriamente Vinales, ma riesce addirittura a rifilargli la bellezza di mezzo secondo di distacco al traguardo, dimostrando che avrebbe potuto chiudere la pratica per il primo posto già da diversi giri ed in modo disinvolto. Salom si conferma quarto, così come Fenati ottavi, primo fra i piloti italiani.

Anche ad Aragon, quindi, il solito dominio spagnolo…

photo credit: T_J_P via photopin cc