I premi sono sempre premi, ambiti e ricercati da tutti, meritati per gli sforzi profusi nel proprio, sempre e comunque graditi. Ci sono però riconoscimenti che valgono doppio, per il contesto in cui vengono ottenuti; andare a vincere in America, a casa degli americani, con un prodotto di cui gli statunitensi sono specialisti è decisamente uno di questi casi.

Moto Guzzi è riuscita nell’impresa conquistando il premio per la miglior Cruiser mondiale, in seno alla trentottesima edizione del concorso “Ten Best Bikes” indetto da Cycle World, che può essere definita la pubblicazione di settore più importante Oltreoceano. La Cruiser in questione è la California 1400. Riconoscimento che segue di qualche mese un altro premio esclusivo, sempre attribuito negli USA, da un’altra pubblicazione leader nel settore del lusso, Robb Report (il premio era infatti “Best of the Luxury Portfolio”).

L’ottenimento di questo “alloro” è il coronamento, a distanza di un anno dalla commercializzazione della California, di una ricca serie di riconoscimenti sia di critica che di pubblico. Basti dire che il famoso attore Ewan McGregor, grande appassionato di moto, ha deciso di essere il testimonial per la California 1400.

Il premio “Ten Best Bikes” acquisisce grande valore perchè non si basa solo sul gradimento di una giuria, per quanto qualificata, ma attribuisce un punteggio in funzione di caratteristiche oggettive quali prestazioni, piacere di guida e qualità costruttiva, con buona pace di chi ancora oggi solleva continuamente riserve e critiche verso la manifattura italiana e la sua affidabilità. Va inoltre riportata integralmente la motivazione che ha condotto all’ottenimento del premio, che sembra essere una vera e propria dichiarazione d’amore per questa California: “La nuova California ti entra nella pelle, il suo bicilindrico ci ha conquistati con la sua coppia e con il ruolo da protagonista che gioca nell’estetica della moto. La California ha un aspetto classico ma è una moto moderna, con tre livelli di erogazione della potenza, traction control, ABS e cruise control. Controlli elettronici che non sminuiscono la appagante anima meccanica della moto”.

Fratelli d’Italia, l’Italia s’è desta…

photo credit: big-ashb via photopin cc