Con l’arrivo della nuova KTM RC125, l’azienda austriaca punta a far rinascere nei cuori dei giovani piloti la passione per i “semimanubri”. Era il 2011 quando KTM ha presentato al pubblico internazionale la KTM 125 Duke, divenuta in pochissimo tempo un best seller assoluto nelle vendite in Europa.

Ora è arrivato il momento di presentare la KTM RC 125, la sorella sportiva della Duke, anch’essa caratterizzata da un altissimo livello di finiture e dotata di ABS di serie. La RC125 ha in comune molte parti con la Duke, ma si differenzia nel telaio, nella taratura delle sospensioni e in altri piccoli dettagli. Prestazioni al top quindi per il motore monocilindrico da 15 CV, avvolto da un telaio a traliccio dedicato alla RC, con quote ciclistiche specifiche, adatte all’uso sportivo della moto. Il cannotto si sterzo ha un angolo più “chiuso” e di conseguenza di riduce l’interasse, a tutto vantaggio dell’agilità.

Dal punto di vista estetico la RC125 ha linee tagliate e filanti, che la rendono riconoscibile al primo sguardo. Luci di posizione anteriori e posteriori a LED, doppio proiettore anteriore, indicatori di direzione anteriori integrati negli specchietti retrovisori, posto passeggero integrato nel codone, portatarga corto a sbalzo con frecce integgrate, sono solo alcuni dei dettagli che saltano all’occhio. Eccellente l’ergonomia, con forme progettate per ospitare piloti di differenti stature, molto completa la strumentazione LCD, in grado di fornire tutte le informazioni necessarie.

L’equipaggiamento della RC125 comprende sospensioni WP, con mono regolabile nel precarico, disco freno anteriore da 300 mm morso da una pinza radiale ByBre, sviluppata direttamente da Brembo, ABS Bosch 9MB a doppio canale di serie, disinseribile per la guida in pista. La RC125 sarà disponibile presso le concessionarie ufficiali KTM a partire da settembre, al prezzo di 4.760 euro F.C.