Ci sono moto che fanno parte più delle altre della storia di una Casa construttrice; sicuramente la VFR800 per Honda un prodotto di storica importanza, dal momento che ormai ininterrottamente è nei listini Honda dal 1998.

Per il 2014 è pronta la nuova generazione, con un motore 782cc con la classica distribuzione Vtec plurivalvole, che eroga 106 CV e consente di percorrere ben 17,8 km/litro su percorso misto.

Grosse modifiche al comparto sospensioni, dove il monobraccio in alluminio è stato notevolmente irrigidito;  impianto frenante con ABS di serie con pinze anteriori radiali a 4 pistoncini, posteriore con pinza a 2 pistoncini.

Aggiornamenti anche estetico/funzionali per questa VFR, con l’ormai consueto gruppo ottico anteriore e posteriore con illuminazione a Led, strumentazione a doppio display LCD, computer di bordo, manopole riscaldabili e indicatori di direzione a disattivazione automatica a seconda dei feedback di guida.

La linea mantiene il consueto profilo a tratti morbido, a tratti tagliente, di tutte le precedenti edizioni, che ha contribuito al successo della VFR nel corso degli anni.