Negli ultimi due anni è stato il maxiscooter T-Max di Yamaha a seguire il Giro d’Italia. Quest’anno questo compito è affidato alla nuova bicilindrica della Casa dei tre diapason. Le 30 MT-07 che stanno seguendo  la gara in qualità di moto ufficiali di RCS Sport hanno una livrea in edizione speciale dedicata alla “Corsa Rosa” e realizzata dai designer di Yamaha Motor Italia.

La naked dedicata al Giro d’Italia è stata presentata a Taranto poco prima della partenza della seconda tappa italiana del Giro d’Italia 2014, la Taranto-Viggiano. Le Yamaha seguiranno i 198 ciclisti che partecipano al Giro, trasportando i membri della direzione gara, i commissari itineranti e le squadre di supporto, oltre alle staffette dedicate al cambio gomme dei ciclisti. Bici e moto attraverseranno l’Italia fino all’arrivo a Trieste, il 1° giugno, che sarà celebrato dalla Pattuglia acrobatica nazionale (Pan) delle Frecce Tricolori: nove aerei MB 339 in formazione compatta accoglieranno infatti i corridori allo sprint finale con un volo di 10 minuti, senza solista.

A far propendere per la MT-07 le sue qualità: agilità, elasticità e potenza. Infatti, dispone di circa 75 CV che le consentiranno di affrontare senza problemi anche le salite più impervie del Giro. Inoltre, gli ingegneri di Iwata hanno lavorato parecchio sul contenimento del peso (la casa dichiara 179 kg in ordine di marcia col pieno e tutti i liquidi), aumentando l’agilità e la facilità di guida della moto giapponese. Anche la buona erogazione ai bassi e medi regimi sarà utile quando affronterà lunghi tratti a velocità ciclistiche. E l’autonomia (dichiarata) di 334 km consentirà di diradare le soste per i rifornimenti.