Elefantentreffen: un nome, una sfida alle possibilità di uomini e mezzi. Così si potrebbe definire il più famoso motoraduno invernale europeo, se non addirittura mondiale, che si svolge sin dal lontano 1956 alla fine di ogni mese di gennaio.

E’ stata confermata in questi giorni anche la kermesse per il 2014, tre giorni dal 31/01 al 2/02, nella consueta località di Solla, gelida zona forestale nel sud della Germania.

Il nome Elefantenreffen deriva dai termini “treffen”, ovvero raduno, ed Elefanten, dovuto al soprannome delle moto militari Zundapp KS 601 Gespanne, alle quali venne riservato il primo meeting; l’incontro venne poi esteso a tutte le marche motociclistiche, visto il grande successo di pubblico, sidecar compresi.

Il treffen è caratterizzato da condizioni climatiche molto difficili, freddo intenso, neve e ghiaccio (foto by Riders Online), che rendono la partecipazione delle due ruote veramente proibitiva; ma tant’è, quello che di solito è considerato un limite, per chi desidera arrivare a Solla è invece un determinante elemento di sfida e di fascino. Sfida ancor più dura se si considera che il pernottamento avviene in tenda, data l’assenza, voluta dall’organizzazione, di alberghi e rifugi.

Per dare un’idea del successo della manifestazione, basti dire che la partecipazione media è di circa 3/4.000 persone, e che la provenienza dei motociclisti avviene da tutta Europa, senza distinzioni.

Da segnalare che in Germania vige già l’obbligo di pneumatici invernali anche sui motocicli, di conseguenza è buona norma dotarsene prima della partenza; la multa prevista non è molto salata, circa 40€, ma data la destinazione finale, questo equipaggiamento aumenta sensibilmente la sicurezza di marcia e rende meno complicato il raggiungimento della meta.