La moto o lo scooter rimasti fermi 3-4 mesi in garage richiedono qualche accorgimento per non incappare in rotture o guasti. Ecco cosa controllare prima d’indossare il casco. Primo, la batteria: se non avete avuto la premura di collegarla a un caricabatterie (che funge anche da mantenitore di carica), con molta probabilità sarà scarica (le moto attuali hanno dispositivi che utilizzano la batteria in minima parte anche a motore spento, come per esempio l’antifurto). È da sostituire: è possibile tentare una ricarica, ma l’esito è alquanto incerto; vi servirà da lezione per il prossimo inverno.

Secondo: gli pneumatici; bisogna considerare l’usura e la pressione. Per la prima, il Codice della strada prevede un valore minimo per il battistrada di 1 mm (attenzione alle screpolature nei fianchi della gomma: indicano una vecchiaia eccessiva); per la pressione, il libretto di manutenzione indica la giusta pressione: un salto dal benzinaio e potrete ripristinare la pressione corretta. A proposito di gomme: durante la sosta invernale è bene spostare la moto, anche di pochi centimetri, per evitare che le gomme si appiattiscano. Terzo: livello dell’olio; controllatelo, con l’oblò apposito o con l’astina del tappo del serbatoio: se è scarso, rabboccate; se è nero, cambiatelo.
Quarto: liquido di raffreddamento; verificate il livello e, se scarso, rabboccate con una miscela composta da liquido per radiatori e acqua demineralizza (ricordate che va sostituito ogni due anni).
Quinto: freni; controllate l’usura delle pastiglie e il livello dell’olio dei freni nelle vaschette.
Sesto: impianto elettrico; controllate che tutto funzioni a dovere: luci (anteriore e posteriore, anabbaglianti e abbaglianti), frecce, clacson, luce stop.
Settimo: catena; deve essere alla giusta tensione ed essere lubrificata con spray specifici prima di partire; un’occhiata a corona e pignone non farà male: se hanno qualche imperfezione, meglio sostituire tutto il kit trasmissione (catena, corona e pignone).
Ottavo: serbatoio; al momento della rimessa in garage dovreste aver provveduto al riempimento completo per evitare la formazione di condensa; in caso contrario andrebbe svuotato e riempito per evitare la formazione di sedimenti.
Nono: pulizia; date una bella lavata alla moto: per la prima uscita dell’anno bisogna tirarsi a lucido.
Decimo: non esagerate nei primi km; la moto è stata ferma e così voi: prendetevi del tempo per riprendete confidenza con la vostra moto. Se non altro, avrete modo di constatare qualche difetto dovuto al fermo prolungato.