Dakar 2014, ultimo atto. Per nulla scontato, per nulla una rilassante passerella.

157 km cronometrati che hanno portato da La Serena a Valparaíso, dove ad attendere i piloti, gli eroi del deserto, l’ultima bandiera a scacchi, quella tanto agognata e attesa, ma data la tempra dei protagonisti, probabilmente sarebbero andati avanti a battagliare ancora quale giorno…

Quasi scontata la vittoria finale di Marc Coma, che trotterella giungendo all’arrivo in diciottesima piazza, perdendo peraltro solo 13 minuti dal vincitore di tappa; vincitore di tappa che merita un applauso enorme, dal momento che ha rappresentato, secondo me, più di chiunque altro, lo spirito della Dakar, ovvero Cyril Despres. Il francese, lontanissimo nelle prime giornate, e apparentemente condannato ad un’edizione 2014 da purgatorio, ha recuperato, giorno dopo giorno, posizioni in classifica generale, non scoraggiandosi come un Campione come lui, abituato a vincere, sarebbe stato quasi autorizzato a fare. Per la cronaca, la scalata al podio non è riuscita, letteralmente per un soffio, giungendo a 35 secondi dal terzo gradino, occupato da Olivier Pain (giunto nell’ultima frazione al terzo posto); 35 secondi dopo così tanti km possono veramente essere equiparati, in ordine di grandezza, ad un singolo granello di sabbia del deserto di Atacama.

La tredicesima tappa ha visto in seconda posizione Joan Barreda Bort, condannato alla settima posizione nella generale, mentre Jordi Viladoms, virtuale “medaglia d’argento”, taglia in tutta tranquillità il traguardo al sesto posto.

Un plauso al primo italiano, ovvero Paolo Ceci, che chiude la parziale al tredicesimo posto e la generale al diciannovesimo. La migliore “quota rosa” in gara, Laia Sanz, chiude con uno splendido sedicesimo posto finale. E poi dicono che le donne non hanno forza…

Con questo successo Marc Coma porta a casa la quarta vittoria nella Dakar dopo le edizioni 2006, 2009 e 2011 ed il recordman Despres è lontano di un solo titolo.

L’edizione 2015 ci attende quindi con un duello ancor più acceso, per stabilire chi sarà il Gran Signore della Dakar!

photo credit: CliveBarber via photopin cc