Seconda tappa della Dakar 2014 e secondo successo per Honda! La frazione, da San Luis a San Rafael, ancora in territorio argentino, cronometrata sulla base della speciale di 354 km, è stata vinta dall’inglese Sam Sunderland, che ha preceduto il cileno Lopez Contardo; ancora sugli scudi Joan Barreda Bort, terzo classificato, che al momento si candida seriamente fra i candidati più accreditati per la vittoria finale, che precede il portoghese Faria.

Anche il francese Alain Duclos, già in evidenza nella prima tappa, si conferma in ottima forma, confermando la quarta posizione nella generale, grazie al quinto posto di tappa; polveri bagnate, al contrario, per Marc Coma, nono al traguardo, uno dei due favoriti assoluti alla conquista della Dakar 2014. L’altro favorito, Cyril Despres, riesce a fare addirittura di peggio, giungendo decimo, in una posizione che solitamente non gli pertiene.

Tra Duclos e Coma, l’australiano Ben Graham, sesto, e a seguire il francese David Casteu ed il portoghese Paulo Goncalves.

Brutte notizie per il nostro pilota di punta, Alessandro Botturi, il quale vede terminare in avaria la propria gara per un serio problema alla frizione, impossibile da risolvere in loco.

Oggi tappa da San Rafael a San Juan, di 665 km, comprendenti la speciale cronometrata di 373 km, in cui ci si attende veemente la reazione di Coma e Despres.