San Juan-Chilecito, 352 km durissimi per la quarta frazione della Dakar 2014, ricchi di soprese e colpi di scena! A partire dal vincitore, pur sempre spagnolo e pur sempre dal nome di battesimo Joan, ma che di cognome fa Pedrero Garcia; ancor più notizia, in questo momento, suscita la non vittoria di Honda, dal momento che Pedrero Garcia viaggia in sella ad una Sherco. Ancora a bocca asciutta, dunque, le forti Yamaha e, soprattutto, le KTM

A seguire il cileno Francisco “Chaleco” Lopez, per soli 29 secondi, che ha condotti in testa la tappa praticamente fino a pochissimi chilometri dal traguardo; terzo Marc Coma, con un distacco di poco oltre i 3 minuti su Garcia.

Ma le sorprese non finiscono qui, anzi…Joan Barreda Bort, dominatore quasi indiscusso finora, è giunto sesto con 14 minuti di distacco, mentre Despres si è ritrovato a tagliare il traguardo con un disavanzo di ben 42 minuti!

Per non far mancare proprio nulla a questa tappa, da menzionare una “gaffe” di Alain Duclos, che ha involontariamente indicato con il dito, durante un momento di disorientamento (nel quale sono incappati diversi piloti durante questa speciale) la pista corretta a Marc Coma, il quale non ha perso tempo, ha accelerato e lasciato il povero pilota francese alle sue spalle, in mezzo alla nuvola di polvere alzata dalla propria KTM, con gli ovvi problemi di visibilità.

photo credit: Smartencyclopedia via photopin cc