Avete mai parlato con un vostro interlocutore circa l’assicurazione della propria moto? Se sì, pensando alle cifre versate nelle casse della Compagnia assicuratrice, nel migliore dei casi gli avrete rovinato la giornata, nel peggiore verrete vostro malgrado travolti da una serie di vituperi a sfondo religioso di stampo decisamente poco anglosassone.

La polizza RCA, pur nella sua semplicità presenta alcune estensioni interessanti, che non tutti conoscono:

- “Guida Esclusiva”: piuttosto che far guidare la vostra moto a qualcuno sareste propensi a vendere al mercato nero componenti della vostra famiglia? Ottimo, con questa formula avrete una scusa plausibile per non dover prestare la vostra amata due ruote ad alcuno senza sentirsi in colpa e, al contempo, sarete gratificati dal sorriso che vi rivolgerà il vostro portafogli. Idem per la “Guida Esperta”, dove è concessa la guida a conducenti con almeno tot anni di età e tot anni di patente (il tot varia da Compagnia a Compagnia). Se però sapete di non rispettare questi paletti, anche solo “quella volta ogni tanto, cosa vuoi che succeda”, non addentratevi in queste garanzie, in caso di incidente con conducente non abilitato verrebbe applicata una rivalsa nei vostri confronti piuttosto salata

- Rinuncia alla rivalsa: bella stagione, motoraduno con grigliata all’aperto, insieme alle salamelle non vogliamo abbinare un bel Lambrusco fresco? Non tanto, un bicchierino…Malauguratamente dopo essere risaliti in sella centrate qualcosa o qualcuno, alcol test per tutti et voilà, il danno è fatto, l’assicurazione fa il suo dovere rimborsando il danno alla controparte ma vi chiederà indietro una buona fetta di quanto scucito. Idem per revisione e/o patente scaduta. La garanzia “rinuncia alla rivalsa” costa qualcosina ma in sua presenza nessuno potrà chiedervi indennizzi derivanti da vostre negligenze, alcoliche e non, pur se piccole e fatte in buona fede.

Questo ovviamente non significa poter aumentare il numero di bicchieri del Lambrusco di cui sopra, che la sicurezza in moto viene comunque prima di tutto.

photo credit: WordRidden via photopin cc